Ennesima sconfitta per la Carpe Diem Calolzio, a cui non basta il solito inizio propositivo per battere l’ABC Cantù.

Entrambe le squadre sono alla disperata ricerca di punti per muovere la classifica.

La Carpe Diem parte subito forte grazie all’ottimo inzio di Daniele Floreano e Matteo Bonacina. Con due canestri da tre punti di Federico Zambelli e Martino Rusconi i biancorossi volano via (26-8), ma Cantù resta a galla con un parziale di sette punti consecutivi a cavallo dei primi due quarti.

All’inizio del secondo quarto Calolzio è ancora in controllo (35-26), ma un finale bruciante dei canturini li porta ad un solo punto di distacco prima dell’intervallo (39-38).

Nella ripresa Cantù sorpassa subito, modificando l’equilibrio del match: i canturini provano a scappar via, mentre la Carpe Diem Calolzio cerca di rimanere in scia. Una tripla dello scatenato Arienti, vero e proprio MVP per i suoi, dà a Cantù la doppia cifra di vantaggio per la prima volta (48-59), a pochi minuti dalla fine del quarto.

All’inizio del quarto quarto la Carpe Diem ha ancora undici punti da recuperare (55-66) per centrare la prima vittoria del campionato. Purtroppo i ragazzi di coach Mazzoleni non rientreranno sotto i sei punti di svantaggio, perdendo col punteggio di 78-89.

“Siamo partiti molto bene, la palla girava e tutti stavano facendo il loro. Poi piano piano ci siamo spenti. Nel secondo tempo non abbiamo avuto la giusta intensità difensiva” ha dichiarato coach Angelo Mazzoleni.

CARPE DIEM CALOLZIO – TEAM ABC GORLA CANTÙ 78-89

PARZIALI: 26-13, 49-48, 55-66

CARPE DIEM CALOLZIO:
Zambelli 25, Meroni 4, Bonacina 11, Floreano 15, Perego 10, Galluccio, Butti, Pirovano, Ferrario 7, Rusconi 6, Allevi, Galli.
All. Mazzoleni.

TEAM ABC GORLA CANTÙ:
Arienti 19, Lanzi 12, Carpani 15, Sacripanti, Ronchetti 8, Molteni 9, Ballarate 9, Di Giuliomaria, Ziviani 10, Bresolin, Scuratti 3, Marazzi 4.
All. Borghi.