L’anno di fondazione è il 1985. Un gruppo di amici, dopo una breve esperienza ad Olginate decide di costituire una nuova società sportiva. Le reminiscenze classiche di uno di loro la fanno denominare Carpe Diem (“cogli l’attimo”), riportando una parte di un verso di Orazio. Da allora la società ha cercato sempre di cogliere l’attimo, ma si è anche preoccupata del futuro, fondando un solido settore giovanile e animando il Progetto BluCeleste, mirato a ottimizzare le risorse cestistiche dei vivai dell’intero Lecchese.

Il nostro campo di gioco era il PalaButta (dal nome di un nostro mai dimenticato collaboratore), detto anche PalaLavello (dalla zona in cui si trova) o più correttamente Palazzetto dello Sport di Calolziocorte.Non essendo regolamentare, per le misure (26×14), per la Serie C, da tre anni disputiamo le nostre gare casalinghe ad Olginate ospiti del palazzetto “Iginio Ravasio”.

La nostra società, con la sua squadra senior, ha una bella storia sportiva: due campionati di prima divisione e poi un salto prolungato in Promozione; l’arrivo alla C2(1994-1995), per poi ottenere la promozione in C1 (1995-1996) e retrocedere la stagione dopo. Ben dieci anni di massimo campionato regionale, prima di ottenere, con coach Bertari in panca, la sospirata C1 nazionale.
Calolzio è stata presente per tre stagioni in questo campionato (giocandone due in “esilio” per problemi di compatibilità del nostro palazzetto con le regole dei campionati nazionali), prima di retrocedere nella stagione 2008/2009. Il possibile ripescaggio è stato reso impossibile dalle problematiche relative al campo di gioco. Il Carpe Diem da quella data disputa quindi il campionato di serie C regionale. Nella stagione 2012/2013 ha vinto, riconquistando il diritto di disputare il campionato nazionale di serie C (DNC). Inizia ora il terzo anno nella categoria che, regionalizzata, si chiama attualmente C gold.