Inizia nel peggiore dei modi il girone di ritorno della Carpe Diem Calolzio. La formazione di coach Mazzoleni resiste poco più di un quarto e poi viene asfaltata dalla Fortitudo Busnago.

Nonostante la pesante assenza di Federico Zambelli, l’inizio di gara del Calolzio è piuttosto energico (9-2). Busnago però non si fa impressionare e si rimette in scia, chiudendo il primo quarto avanti (23-24).

Il secondo quarto è un vero e proprio incubo per i padroni di casa, che segnano solo cinque punti. Busnago ringrazia e va all’intervallo con quasi venti punti di margine (29-48).

Nella ripresa la storia non cambia: un canestro di Mazzoleni a metà quarto fa scollinare Busnago addirittura sul più trenta (35-65), con la partita che si concluderà sul punteggio di 61-85 per la squadra ospite.

“Abbiamo giocato bene per quindici minuti – dichiara coach Angelo Mazzoleni – poi si è spenta la luce. Il secondo tempo è stata un’agonia, l’unica cosa che possiamo fare è rimboccarci le maniche e tornare in palestra a lavorare.”

CARPE DIEM CALOLZIO – FORTITUDO BUSNAGO 61-85

PARZIALI: 23-24, 29-48, 48-77.

CARPE DIEM CALOLZIO:

Meroni 7, Pirovano M. 6, Rusconi 10, Floreano 12, Perego 14, Galluccio, Bonacina 6, Ferrario 2, Pirovano N., Galli, Porro 4.

All. Mazzoleni.

FORTITUDO BUSNAGO:

Perego 4, Mazzoleni 8, Bazzoli 18, Corna 29, Werlich 10, Chirico, Tamagnone, Farinatti 6, Andreotti, Magni 3, Morando 7.

All. Galli.