La Carpe Diem Calolzio combatte ma non riesce a fermare la corsa della capolista Robur Saronno. I biancorossi hanno resistito fino all’inizio del terzo quarto, cedendo poi al talento della formazione ospite.

L’inizio di gara è tutto a favore della Robur (0-6), ma il capitano Daniele Floreano e un ottimo Davide Perego – sei punti e altrettanti rimbalzi nel solo primo quarto – ribaltano la partita, trascinando la Carpe Diem fino al più cinque (15-10), anche se Saronno non si farà staccare (17-16).

Nel secondo quarto un tremendo parziale di nove punti consecutivi degli ospiti consentirà alla Robur di andare negli spogliatoi con un buon margine di vantaggio (37-45).

Saronno supera la doppia cifra di vantaggio all’inizio del terzo quarto coi canestri di Quinti e Gurioli. Il Calolzio prova a restare in partita coi soliti Floreano e Perego, arrivando sino al meno sette (44-51) ma non oltre.

L’ultimo quarto riparte con gli ospiti in controllo (59-71). La Carpe Diem non riesce più ad avvicinarsi alla capolista che mantiene il distacco immutato e vince col punteggio di 72-84.

Al Calolzio non basta la miglior partita stagionale di Davide Perego, autore di una gara da diciotto punti e otto rimbalzi, per vincere la gara.

CARPE DIEM CALOLZIO – I.M.O. ROBUR SARONNO 72-84

PARZIALI: 17-16, 37-45, 59-71

CARPE DIEM CALOLZIO:
Zambelli 14, Meroni 9, Bonacina 2, Floreano 11, Perego 18, Pirovano 5, Ferrario 4, Rusconi 5, Allevi 4, Porro, Galli.
All. Mazzoleni.

I.M.O. ROBUR SARONNO:
Politi 25, Santambrogio 11, Clementoni 6, Quinti 3, De Capitani, Gorla 4, Gurioli 13, Tresso 4, Pellegrini, Mariani 9, Tosi, Leva 9.
All. Grassi.